Cos'è il radon

Il Radon-222, è un gas nobile radioattivo, inodore ed incolore, prodotto naturalmente dal decadimento dell'Uranio-238 presente in quantità variabile nella crosta terrestre.

Data la sua natura di elemento chimicamente inerte, una volta generato nel sottosuolo tende a risalire la crosta terrestre e a diffondersi in atmosfera dove si diluisce rapidamente.

La sua concentrazione in atmosfera è quindi molto bassa, mentre quando penetra in ambienti chiusi (indoor) tende ad aumentare perché vi si accumula.

Quest’ultima caratteristica, fa sì che risulti pericoloso per la salute umana, tant’è che l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro dell’OMS nel 1988 ha classificato il Radon e i suoi prodotti di decadimento fra le sostanze per le quali vi è la massima evidenza di cancerogenicità per l’uomo (gruppo 1).

La principale fonte di immissione di Radon nell'ambiente è il suolo, tuttavia, concentrazioni minori ma significative di Radon sono state identificate in alcuni tipi di materiali da costruzione, così come in falde acquifere ed alcune fonti termali.